+44 (0) 1425 463217







90:10 Group Manifesto

Non trasferiamo messaggi – Condividiamo idee

Abbiamo pensato più volte a come possiamo aiutare le aziende e il loro business focalizzandoci nei social media, ma senza dimenticare l’ecosistema che costituisce le organizzazioni. Siamo arrivati alla conclusione che il nostro obbiettivo non è solo quello di portare avanti delle strategie, ma soprattutto aiutare le aziende ad affrontare il cambiamento all’interno come all’esterno dell’organizzazione.

Questo implica motivare e guidare il team interno e le loro azioni, al fine di attrarre le community esterne, i consumatori e i collaboratori. Per questo abbiamo riflettuto su come presentare   in “meta data”  quello in cui  90:10 Group crede, dopo avervi presentato un più sintetico Platform Organization Manifesto.

90:10 Group Believes:

* In platform thinking – l‘apertura delle organizzazioni in ogni punto possibile nei loro processi grazie alla co-creazione.

* Il nostro ruolo è di aiutare le comunità interne ed esterne a connettersi – di non essere la connessione

* Le organizzazioni che operano senza  feedback operano in modo fallimentare.

* Dobbiamo sfruttare le cose di cui disponiamo in abbondanza per fare un uso migliore di quello che non abbiamo. La creatività umana, il nostro desiderio e l’abilità di connetterci ad altre persone sono elementi di cui disponiamo in abbondanza. Pensiamo che concentrandoci su questo è allo stesso tempo eccitante nelle sue potenzialità e una strategia intelligente per  un miglior uso delle risorse scarse.

* Dobbiamo ingaggiare le persone e capire i gruppi di cui fanno parte, in primo luogo. La tecnologia viene in secondo posto.

* Non si possono inventare delle “community”. Siamo in grado di scoprirle, galvanizzarle e sostenerle.

* Le cose migliori si ottengono con le persone, non dalle persone. #co-creare

* L’influenza è fluida e contestuale. Non si tratta di numeri. Essere popolari non significa essere influenti. Ci sforziamo di aiutare i nostri clienti a capirne l’importanza

* Tutti dovrebbero parlare in una voce umana autentica: la propria.

* Conversare con piccoli gruppi di persone è giusto, è tentare un approccio broadcasting ad essere sbagliato .

* Tutto ciò che non è importante per loro in un  momento specifico  è spam.

* La qualità è importante – ma è ancora di più importante che sia rilevante per le persone a cui ci rivolgiamo.

* Si dovrebbe dire ciò che pensiamo in modo onesto e trasparente – nell’interesse di creare valore per i clienti.

* Dovremmo condividere: i punti di vista che riteniamo interessanti e condividere le nostre idee. La generosità è la chiave in un mondo formato da network di fiducia.

* L’utente è il destinatario – sono i connettori e il modo in cui le connessioni avvengono. Il nostro obbiettivo è procurargli degli argomenti utili da mettere nel proprio bagaglio.

* Le Nicchie globali hanno più valore di quelle di massa.

* Il feedback dovrebbe essere a doppio senso – non broadcast

* Le reti devono essere aperte. Devono essere rimossi gli ostacoli.

* La potenza della rete si rivela nelle interazioni non nei nodi

* Le community create ad-hoc e quelle generate dagli utenti sono un vantaggio per i team di sviluppo

* Le informazioni real-time, le community di nicchia, e i contenuti UGC sono di maggior valore rispetto al minimo comune denominatore delle ‘News’

* Dobbiamo condividere  con la nostra comunità solo cose che crediamo vengano percepite come  utili.Se non lo facciamo il legame sarà sempre più debole

* L’onestà è la miglior politica. La gente vede immediatamente se vogliamo truffarli. Basta una persona che scopra i vostri intenti per portare con se un intero gruppo di persone. La migliore scommessa: cercare di non ingannare nessuno. Se non si ha la risposta, diciamolo. Le persone che condividono il vostro scopo vi aiuteranno a trovare la risposta.

* Le risposte dovrebbero essere veloci e umili. Ci uniamo alla conversazione riconoscendo che questa appartiene a tutti.

immagine via

Enhanced by Zemanta